Il sito Pandette.it utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza durante la navigazione.
Cliccando sul pulsante "OK", scorrendo questa pagina, continuando a consultare il sito, accetti l'uso dei cookies.
Per tutti i dettagli, per sapere come negare il consenso o cancellare i cookies in futuro, leggi la "Cookies Policy".

A+ A A-

Contravvenzioni di polizia

Molestia o disturbo alle persone

L’art. 660 c.p. punisce chiunque, in un luogo pubblico o aperto al pubblico, ovvero col mezzo del telefono, per petulanza o per altro biasimevole motivo, reca a taluno molestia o disturbo.
La fattispecie si riferisce ad una condotta fastidiosa od irritante caratterizzata dall’ulteriore requisito della petulanza o di altro biasimevole motivo posta in essere in luogo pubblico od aperto al pubblico o con il mezzo del telefono. Il bene giuridico tutelato è la tranquillità pubblica della persona.

► Contenuto completo...

Inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità

La norma risponde all'interesse del Legislatore di tutelare, con sanzione criminale, i provvedimenti emessi dalla Pubblica Autorità nei confronti dell'individuo in materia di giustizia, sicurezza pubblica, ordine pubblico od igiene. La norma è strutturata, come tutte le norme del libro terzo, quale contravvenzione, per cui è sufficiente ad integrarne l'elemento soggettivo del reato, la colpa.

► Contenuto completo...
Logo dello Studio Legale Musumeci sito a Catania e Mascali (CT)
Bocca della Verità

LA.P.E.C.

Laboratorio Permanente Esame e Controesame
 
copertina libro teoria generale del reato

"Teoria generale del Reato"

L'opuscolo offre spunti di riflessione relativamente a quanto il Diritto Penale prevede circa la condotta criminale, con riferimenti precisi alla materialità, all'offensività ed alla soggettività del fatto penalmente rilevante.